Credito d’imposta per ricerca e sviluppo 50%

Riferimenti di legge Art3. Dl 23 Dicembre 2013 n 145, legge 9 2014 circo. ag entrate 5e 2016 circ. ag entrate 13e 2107 circ. min svilluppo economico 9/2/2018

Percentuale di agevolazione 50%

Dal 2015 le imprese possono avere un credito d’imposta automatico per tutte le attività innovative svolte con proprio personale oppure da consulenti ed aziende terze, anche straniere.

Il nome di questa legge può trarre in inganno, quando diciamo ricerca molti pensano alla ricerca di base, quella realizzata in laboratori magari con un microscopio elettronico, mentre vi sono moltissime attività che possono fare ottenere questo bonus.

Il concetto diffuso di ricerca e sviluppo non coincide con quello definito dalla legge, che è più ampio.

  • Progettare e far realizzare un software può essere attività di sviluppo per tutti i costi sostenuti fino al beta test
  • Sviluppare una linea produttiva innovativa, da utilizzare poi nella normale attività, è una spesa agevolata
  • Pensare un nuovo processo per erogare un servizio di logistica, far progettare e realizzare un macchinario particolare da inserire nel progetto, è ricerca
  • Il progetto che ha già preso un finanziamento dell’unione europea, può avere anche il credito d’imposta fino al 100% della spesa.

Create your account